ATTIVITÀ RIVOLTE ALLE SCUOLE

L'Istituto svolge costantemente una azione di supporto per le scuole. Il Direttore scientifico ed i membri del Comitato Scientifico si sono resi più volte disponibili per effettuare lezioni ed incontri, nell'ambito delle proprie specifiche competenze, con docenti e studenti delle scuole cittadine.

PROGETTI DIDATTICI 2017:

Concorso a premi “Gestione dell’acqua in Europa (XII-XVIII secc.)”.
La Fondazione ha indetto un concorso a premi riservato agli alunni del IV anno delle Scuole Superiori dell’area pratese  (come iniziativa collaterale alla Settimana di Studi) sul tema : “Gestione dell’acqua in Europa (XII-XVIII secc.)”.
I giovani partecipanti al concorso dovevano realizzare un prodotto multimediale originale che illustrasse un aspetto liberamente scelto all’interno delle grandi tematiche discusse durante i lavori dalla Settimana di Studi. La ricerca poteva sviluppare il tema individuato secondo un angolo visuale di tipo storico o, in alternativa, prendendo in esame le attuali problematiche e le relative soluzioni.
Primo premio 2.400 euro + 600 euro alla scuola di appartenenza.
Secondo Premio 1.500 euro + 500 euro alla scuola di appartenenza.
Terzo premio 900 euro + 400 euro alla scuola di appartenenza
.
Nessuna domanda di partecipazione.

“Scripta manent: laboratorio didattico pratico su scrittura e araldica tardo medievale”.
In collaborazione con APS Historiaedita. Museo Casa Francesco Datini.

“A merenda dal mercante. Degustazione didattica sull’alimentazione tardo medievale”.
In collaborazione con APS Historiaedita. Museo Casa Francesco Datini.

Progetto “Alternanza Scuola-Lavoro”
Nel 2017 è stata stipulata la convenzione con il Liceo scientifico - linguistico Niccolò Copernico di Prato - che ha previsto un progetto di lavoro, sulla figura di Francesco Datini, realizzato nel mese di aprile con la visita a Palazzo Datini di una classe terza del linguistico. Obbiettivo del progetto preparare alcune visite guidate aperte alla cittadinanza.

PROGETTI DIDATTICI 2016:

Progetto “Alternanza Scuola-Lavoro”
La Fondazione, nel 2016, ha stipulato una convenzione con l’I.S.I.S.S. Cicognini - Rodari di Prato, nell’ambito del Progetto “Alternanza Scuola-Lavoro AS 2015/2016” con la quale ha accolto a, titolo gratuito, presso la propria struttura 17 studenti per un periodo di apprendimento della durata di 15 settimane a partire dall’8 di febbraio e terminato la prima settimana di giugno.
I tutor interni hanno elaborato, insieme a quello esterno un percorso formativo personalizzato che ha previsto:
suddivisione in gruppi per poter partecipare a due momenti diversi:
1) affiancare il personale della Fondazione nelle attività quotidiane riguardanti soprattutto la conservazione e gestione dell’Archivio di Federigo Melis e della Biblioteca specializzata (digitalizzazioni dei materiali, sistemazione dei libri a scaffale ecc.).
2) Supporto logistico durante i lavori della Settimana di Studio sia nella fase di preparazione del Convegno che durante le giornate delle sessioni. La finalità del progetto è stata quella di formare gli studenti tramite un primo contatto con una realtà particolare come quella di una Fondazione culturale internazionale, dando loro inoltre la possibilità di mettere in pratica le conoscenze linguistiche acquisite nell’ambito scolastico.

PROGETTI DIDATTICI 2015:

“La storia a tavola. Degustazione e didattica sull’alimentazione storica tardo-medievale”.
In collaborazione con APS Historiaedita.
Museo Casa Francesco Datini. AS 2015/2016

PROGETTI DIDATTICI 2014:

"Monete d'oro e banca al tempo di Datini e di Filippo Lippi "
Organizzazione: Fondazione Istituto Internazionale di Storia Economica "F. Datini"
In collaborazione con: Archivio di Stato di Prato

PROGETTI DIDATTICI 2013:

"Monete d'oro e banca al tempo di Datini e di Filippo Lippi "
Organizzazione: Fondazione Istituto Internazionale di Storia Economica "F. Datini"
In collaborazione con: Archivio di Stato di Prato

"I mestieri del costruire al tempo di Francesco di Marco Datini"
Organizzazione: Fondazione Istituto Internazionale di Storia Economica "F. Datini"
In collaborazione con: Fondazione Casa Pia dei Ceppi

PROGETTI DIDATTICI 2012:

Laboratori per la scuola dell’obbligo realizzati in collaborazione con la Fondazione Casa Pia dei Ceppi, la Biblioteca Lazzerini, il Museo Civico e l’Archivio di Stato di Prato sui seguenti temi:
- Il gioco nel Medioevo dal titolo “I giochi di Ginevra”
- La produzione di panni nel Medioevo dal titolo “Giochi di lana”
- “Feste e giochi nel Medioevo”

Ciclo di lezioni:
Lezione sui temi di storia del lavoro agli Studenti dell’Università di Zittau (Germania)
Lezione sulle attività economiche dei mercanti medievali agli Studenti della Monash University

ARCHIVIO PROGETTI DIDATTICI:

L'Istituto ha organizzato, autonomamente o su richiesta del mondo scolastico, una serie di iniziative ad esso dedicate:

"L'uomo, il bosco e la foresta"
In collegamento con la XXVII Settimana di Studi, l'Istituto ha promosso un progetto didattico, rivolto alle scuole dell'obbligo, e articolato in cinque percorsi:
Tipologia - Dinamica - Geografia
Proprietà - Gestione - Controllo
Economia della foresta nelle risorse interne
Economia della foresta nelle risorse esterne
L'uomo e la foresta: dimensione sociale e culturale

Alle scuole partecipanti all'iniziativa, l'Istituto ha fornito un pacchetto di sussidi didattici, costituito da 66 schede documentarie (trascrizione di documenti significativi relativi alla storia della foresta), 170 schede iconografiche, 5 cartine e grafici, 16 saggi, e una bibliografia essenziale relativa a ciascuno dei percorsi suggeriti.
Il progetto, di taglio interdisciplinare, è stato realizzato in collaborazione con l'Ufficio Educazione Ambientale del Corpo Forestale dello Stato, che ha curato gli aspetti scientifico-naturalistici; ad esso è stato consegnato anche tutto il materiale didattico elaborato dall'Istituto, che è stato e sarà utilizzato nelle attività di educazione ambientale, anche fuori dal territorio pratese.
L'iniziativa, che ha coinvolto circa 300 studenti (classi IV e V della scuola elementare e scuole medie), si è conclusa con una mostra dei lavori prodotti dai ragazzi, che è stata inaugurata nel corso della Settimana di Studi, alla presenza del Comitato Scientifico dell'Istituto.

Prato, nascita di una identità
Progetto sperimentale di orientamento culturale e professionale. Realizzato nel 1997 in collaborazione con la F.I.L. (Formazione industria lavoro Spa) e con la Provincia di Prato.
L'intero pacchetto rispondeva all'obiettivo di evidenziare, ripercorrendoli a ritroso, i processi attraverso i quali si è venuta nel tempo realizzando l'identità pratese, e di lasciar intravvedere le problematiche e le prospettive connesse alla evoluzione del sistema.
Dalla integrazione fra il momento teorico e quello pratico ci si proponeva di far emergere un particolare tipo di orientamento, che non si limitasse alla individuazione del ventaglio delle opportunità, ma che le inquadrasse (in termini di prospettiva) negli aspetti socio-culturali che le nuove e le vecchie professionalità sottendono.

CD-rom: Donna e alimentazione nella storia e nella cultura
Il CD-rom è stato realizzato dal Ministero per la Pubblica Istruzione, Direzione generale per l'istruzione professionale, nell'ambito del programma "Formazione dei formatori tramite pacchetti multimediali in autoformazione disseminabili sulla produzione della parità uomo-donna", cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, e si presenta come uno strumento di aggiornamento per i docenti della Scuola media superiore.
L'Istituto ha collaborato alla realizzazione di questo CD, e il Direttore Scientifico, Giampiero Nigro, ha coordinato e curato la sezione relativa alla "Alimentazione in età preindustriale", composta, in aggiunta ai testi introduttivi, di oltre 500 schede di approfondimento e antologiche, oltre 500 immagini, 41 tra grafici e tabelle, segnalazioni musicali e un'ampia bibliografia.

La vita in una casa di un mercante medievale
Alla fine dell'anno 2000, è stato pubblicato, dall'edizione Idealibri, un libro per ragazzi intitolato "La vita in una casa di un mercante medievale". Fin dal momento della progettazione iniziale, Andrea Dué, che lo ha realizzato, si rivolse all'Istituto per chiederne la collaborazione ai fini della stesura dei testi. Proprio i contatti con esso hanno fatto sì che il volume, anziché riferirsi a una generica figura di mercante medievale, si sia andato costruendo sostanzialmente attorno alla personalità del Datini e alla sua abitazione pratese.
L'Istituto ha deciso di effettuare a Prato una presentazione del volume, e donarne una copia alle biblioteche di classe delle quarte elementari e alle biblioteche d'Istituto delle scuole medie di tutta la provincia.


© Fondazione Istituto Internazionale di Storia Economica "F. Datini"
Privacy Policy